domenica 27 gennaio 2013

Spilla Veuve Clicquote

Ho pensato di fare una spilla per  me utilizzando il copri tappo di un famoso champagne e alcuni ritagli di pizzo e perline. Non è meravigliosa? 



Un omaggio ad una grande donna...

Nel 1772 Philippe Clicquot, proprietario di numerosi vigneti, decise di aprire un négoce de vin con l'insegna Clicquot. 
Nel 1798, Philippe Clicquot fece entrare in azienda il figlio François da poco sposato con Barbe-Nicole Ponsardin, che esportò il suo vino in Inghilterra e nei Paesi Bassi, poi in Germania, Austria, Ungheria Italia.
La prematura morte di François Clicquot nel 1805, lasciò Madame Clicquot vedova alla giovane età di 27 anni. Intelligente, piena di risorse ed energica, la Veuve (vedova) Clicquot era una donna determinata, 
con il coraggio necessario ad affrontare quella sfida. 
Assunse la gestione della proprietà di famiglia e divenne una delle prime donne imprenditrici dei tempi moderni. Quell'anno furono spedite 110 000 bottiglie, di cui 25 000 in Russia.
5 anni dopo la Veuve Clicquot produsse il primo champagne millesimato della regione della Champagne. 

Nel 1811, una vendemmia eccezionale (attribuita al passaggio di una cometa nel cielo della Champagne) favorì un'annata straordinaria.
Grazie alla determinazione, all'intuito e intelligenza di questa signora possiamo ancora gustare per i nostri brindisi più importanti il suo champagne.


4 commenti:

  1. ciao arrivo dall'iniziativa di monnalisa style e ne sono felice perchè il tuo blog è proprio bello ti seguo volentieri ciao elisa
    se ti va vienimi a trovare il mio blog è http://spicchidelgusto.blogspot.com

    RispondiElimina
  2. ciaoooo
    complimenti per il blog..
    ti ho conosciuta grazie all'iniziativa di monnalisa style...
    nuova fallower..
    se ti va passa da me
    http://casa-dolcecasa.blogspot.it/

    RispondiElimina
  3. complimenti è bellissimo il tuo blog, ti ho conosciuta grazie a kreattiva!!
    mi sono unita ad i tuoi follower, se ti va passi da me, ti aspetto tra i miei iscritti!!

    http://22yearsofmode.blogspot.it/

    RispondiElimina