lunedì 30 gennaio 2012

NOI RAGAZZE...

Vuoi mettere una domenica sera con la tua migliore amica?
Dopo la cenetta e una bella birra è quasi d'obbligo passare il resto della serata a chiacchierare del più e del meno, scambiarsi idee e consigli, magari sparlottare un po', fare la classifica degli abiti da sposa già visti e parlare dei progetti futuri facendo anche un salto nel passato raccontando delle rispettive esperienze scolastiche, anche se tra noi ci sono ben 8 anni di differenza d'età. 
Farsi prendere dalla ridarella e preparare un tè con biscotti di mezzanotte al rientro dei nostri "ragazzi", e poi chiederci se ci siamo divertite e risponderci: Ma non lo sooo... e non lo sooo... NO TU! no tu! NU!  


RINGRAZIAMENTI
Tante grazie a Fatatitty che dal suo blog http://quandobertafilava.blogspot.com/
mi ha omaggiata del premio The versatile blogger
 

mercoledì 25 gennaio 2012

mi torna in mente L'ANNO SCORSO...

Mi son ritrovata a pensare a tutte le cose che ho fatto l'anno scorso durante la mia lunga convalescenza, essendo costretta a casa ho avuto un periodo molto creativo che mi ha aiutata molto nel superare un momento abbastanza delicato per me... e lo so non sono brava con le parole.
Buona Visione!
Ascot di maglia in lana a rete, comprata al mercato di CT


Collo in lana per Federica

Ballerine in lana lavorate all'uncinetto, per Federica
                                     
Particolare di un completo medievale
                                         
Shopper con paillettes, ma quando la uso?
Fascia per capelli all'uncinetto.                                
Stivaletti in lana
Questa la uso per fare la spesa
Porta ferri e uncinetti
                                         
scaldacollo il mio preferito
Beauty Case in jeans

Un bustino a cui la foto non rende giustizia.

lunedì 23 gennaio 2012

COPERTINA PICCOLINA

Vi presento una copertina che ho fatto qualche tempo fa e che mi piace molto, in principio doveva essere una coperta per il letto ma per mancanza di pazienza è rimasta piccolina, però devo dire che la usiamo moltissimo come plaid nei momenti di relax. C'è anche la mia inseparabile borsa dell'acqua calda.
 I punti impiegati sono dei ventaglietti con pippiolini, ho usato l'uncinetto.

giovedì 12 gennaio 2012

Nel mio cuore

 con gli occhi di caleidoscopio in una pioggia di tulipani fucsia è salita su un aereo di marsh mallow ed è volata tra le nuvole di zucchero filato rosa.

sabato 7 gennaio 2012

di Kalhil Gibran da IL PROFETA

SU GIOIA E DOLORE
   Allora una donna disse: Parlaci della Gioia e del Dolore.
   E lui rispose:
   La vostra gioia è il vostro dolore senza maschera,
   E il pozzo da cui scaturisce il vostro riso, è stato sovente colmo di lacrime.
   E come può essere altrimenti?
   Quanto più a fondo vi scava il dolore, tanta più gioia potrete contenere.
   La coppa che contiene il vostro vino non è forse la stessa bruciata nel forno del vasaio?
   E il liuto che rasserena il vostro spirito non è forse lo stesso legno scavato dal coltello?
   Quando siete felici, guardate nel fondo del vostro cuore e scoprirete che è proprio ciò che vi ha dato dolore a darvi ora gioia.
   E quando siete tristi, guardate ancora nel vostro cuore e saprete di piangere per ciò che ieri è stato il vostro godimento.
   Alcuni di voi dicono: "La gioia è più grande del dolore", e altri dicono: "No, è più grande il dolore".
   Ma io vi dico che sono inseparabili.
   Giungono insieme, e se l'una siede con voi alla vostra mensa, ricordate che l'altro è addormentato nel vostro letto.

   In verità voi siete bilance che oscillano tra il dolore e la gioia.
   Soltanto quando siete vuoti, siete equilibrati e saldi.
   Come quando il tesoriere vi solleva per pesare oro e argento, così la vostra gioia e il vostro dolore dovranno sollevarsi oppure ricadere.