venerdì 5 agosto 2016

Sovracotta militare XIII sec.

 Finalmente sono riuscita a realizzare e concludere uno dei miei progetti più ambiti, la sovracotta Milites Trinacriae; ho cercato di renderla più fedele possibile a ciò che poteva essere nel XIII secolo usando tessuti e filati di lana, cucendo più dettagli possibili a mano e foderando con un tessuto in lino per migliorarne la vestibilità.
Per prima cosa ho cucito la tunica bipartita con la lana gialla e bianca, poi ho aggiunto le Barre d'Aragona.

 Ho eseguito piccoli punti a mano.
 Precisamente punti nascosti.
 All'interno sono visibili come filzette.
 Il mio il mio indice testimonia la dedizione e la precisione dell'esecuzione.
 Anche il pollice non è da meno.
 Ecco l'Aquila Sveva del casato Hohenstaufen.
 Ho usato la tecnica dell'applique su stoffa per creare una base nera su cui ho ricamato.

 Ho intelaiato e iniziato a ricamare.
 Avendo una base il ricamo è stato molto scorrevole.
 Ho utilizzato filo di lana abbastanza grezzo
 i punti erano volutamente imperfetti proprio perchè all'epoca non c'era un abilità sartoriale affinata



martedì 31 maggio 2016

giorni difficili

Si, sono stati giorni molto difficili per me, ma tutto passa e nella vita esiste anche di peggio, quindi non mi lamento, chi cade si rialza sempre o quasi, comunque vada le cose si risolvono.
Commento il tutto con le parole di Alda Merini augurandomi tanta salute, anche se non comando io:
 Ma da queste profonde 
ferite usciranno farfalle libere


giovedì 7 aprile 2016

Kimono con ripresa

Primo esperimento di sartoria con cartamodello a mano libera riuscito!

               



                  

sabato 19 marzo 2016

Il poncho di lana

Al mercato del Giovedì ho comprato uno scampolo di lana bouclèe, a me piacciono tanto i ponchos e le mantelle colorate così ne ho fatto uno per me.


Ho rifinito il collo e l'orlo con un bordino lavorato all'uncinetto.



martedì 15 marzo 2016

Pochette nera e gialla

Durante uno swap a tu per tu con Seleapi ho pensato di realizzare questa pochette nera e gialla, in realtà volevo realizzare qualcosa di più romantico non così moderno ma è venuto fuori questo modello elegante e modaiolo.

Ho usato un tessuto acetato tagliato a laser che ho sovrapposto ad un altro tessuto tecnico giallo, ho rinforzato, foderato, cucito, e questo è il risutato.



lunedì 22 febbraio 2016

Accorciare le tende di pizzo smerlato

Le tende in pizzo vanno accorciate dalla parte alta perchè sono già orlate con uno smerlo, dopo aver preso le dovute misure della tenda finita; di solito lascio circa 20 cm di orlo che ripiego all'interno sotto la fettuccia, ed un altra decina di cm la piego lateralmente in modo che la tenda cada a piombo.

 

Fisso con gli spilli la fettuccia arricciatende e faccio impuntura dritta a macchina sia sul lato superiore che sul lato inferiore.


I lati della fettuccia molte volte li lascio liberi in modo da creare una taschina, dove posso nascondere il cordoncino che fisso con un nodo e poi arrotolo dopo aver arricciato la tenda.



sabato 20 febbraio 2016

I Ponti di Madison County

Un breve racconto di sole 126 pagine in totale, che mi sento di dedicare a tutte quelle persone di "facile giudizio" a quelle persone che "io di questa acqua non ne bevo", con questa lettura ho capito che non esistono persone migliori o peggiori di altre persone, il fatto è che esistono persone di semplice struttura d'animo, non povere d'animo, solo semplici d'animo, che non possiedono i mezzi per arrivare a certe conclusioni, sono dei ragionamenti talmente sottili che ci vuole davvero tanta tantissima sensibilità interiore per comprendere certe cose e custodirle con cura. Noi non siamo solo uomini o solo donne, dentro di noi custodiamo un universo immenso in cui è molto difficile accedervi se non si hanno i mezzi necessari.

mercoledì 17 febbraio 2016

Come sostituisco la lampo della felpa


Oggi vi mostro come ho sostituito la cerniera lampo ad una felpa da lavoro, un po' vecchiotta ma si sa quando ci si affeziona ad un capo è difficile mollarlo.
Innanzi tutto ho scucito la vecchia cerniera ed ho imbastito la nuova facendo combaciare i due margini della felpa sia sopra che sotto, per facilitarmi l'operazione l'ho divisa e applicato una parte per volta.

 


Ho montato il piedino per le chiusure lampo e fatto l'impuntura, nel lato senza cursore è stato semplice e diretto.


Nella parte con i cursori invece, a metà percorso ho abbassato l'ago per tenere fermo il tessuto e alzato il piedino, ho spostato in avanti i due cursori e continuato l'impuntura.


Merlino cosa ne pensi? È abbastanza chiaro?