martedì 19 gennaio 2016

Gioie semplici

Se c'è una cosa che la sera mi riempie di gioia: è quella di entrare nel letto caldo caldo ed affondare tra i cuscini e il piumone; il calore che mi avvolge mi provoca talmente tanto benessere che non riesco a trattenermi dall'emettere piccoli gridolini  di piacere.

martedì 12 gennaio 2016

Lenzuola con gli agoli elastici: il tutorial

Prendiamo il lenzuolo e all'angolo misuriamo un quadrato di cm 24x24.


Stacchiamo il quadrato.


Uniamo i due lati appena tagliati con impuntura e zig zag per rifinire, abbiamo creato gli angoli.


Partendo dalla cucitura appena fatta misuriamo 30 cm per lato.


Fra i due segni abbiamo in totale 60cm, in questa zona facciamo un orlo alto 2 cm e impunturiamo.


Prendiamo 30cm di elastico da 1cm attacchiamoci una spilla da balia.


Inseriamo l'elastico nell'orlo di 60cm che abbiamo fatto.


Blocchiamo l'elastico dalla parte finale con una doppia impuntura per non farlo scappare.


Arricciamo fino a far uscire la spilla da balia dalla parte opposta.


Blocchiamo con doppia impuntura e togliamo la spilla da balia.


L'angolo è pronto! 




giovedì 31 dicembre 2015

Proprositi per il nuovo anno

Mi propongo di essere più razionale, mi propongo di pensare più a me stessa, di volermi bene e rispettare la mia persona, sopratutto mi propongo di non lasciarmi sopraffare da chi pratica atti gratuiti di egoismo avvelenando la mia esistenza. Penserò di più a me stessa come si fa con un qualcosa di prezioso e irripetibile, farò in modo di dare valore aggiunto ad ogni singolo giorno della mia vita, a prescindere da tutto, a prescindere da tutti, a prescindere da chi mi sta vicino, a prescindere da chi si nasconde dietro i falsi sentimenti. Sarò io stessa la mia priorità.

martedì 29 dicembre 2015

I libri che ho letto durante il 2015

Non aspettatevi grandi numeri, leggo piano e mi fermo tanto ad immaginare, immedesimarmi, riflettere e farci sopra tutte le considerazioni del caso, ognuno ha il suo modo di leggere.

  • L'Azteco di Gary Jennings
  • Moda a Bologna anni '50-'60 di Vincenza Maugeri
  • La Fiera delle Vanità di William M. Trackeray
  • Madame Bovary di Gustave Flaubert
  • Nell'ombra del sole nero di Giliana Sinibaldi
  • L'albergo delle donne tristi di Marcela Serrano
  • La Casa degli Spiriti di Isabel Allende
  • La Mennulara di Simonetta Agnello Hornby
  • Buonanotte Amore mio di Daniela Volontè
  • Gli uomini vengono da Marte le donne da Venere di John Gray
  • L'Età dell'innocenza di Edith Wharton 
Quello che mi è piaciuto di più in assoluto è La Casa degli Spiriti amo le saghe familiari e soprattutto amo la letteratura latinoamericana con il suo realismo magico.

venerdì 4 dicembre 2015

Il Calendario dell'Avvento 2015 sul forum Isola Creativa

Sull' Isola Creativa comincia il Calendario dell'Avvento 2015! 
Ogni giorno dal 1° al 24 dicembre, apriremo una finestrella che conterrà alcune proposte creative a tema natalizio.
Il giorno di Natale, fra tutte coloro che avranno seguito il calendario, sarà estratto un premio. 
Per tutti i particolari clicca qui .

venerdì 20 novembre 2015

Uncinetto: maglie intrecciate per una sciarpa

Premesso che devo imparare ad usare questa benedetta reflex e devo anche avere la pazienza di aspettare condizioni di luce migliori, vi presento la mia nuova creazione.


Lo scaldacollo a maglie intrecciate è una sciarpa lavorata all'uncinetto, alla fine del lavoro viene chiusa ad anello e poi si può indossare facendo un doppio giro intorno al collo.
Questo punto risulta molto morbido ed è veloce da realizzare, il tutorial lo trovate qui, la signora è molto brava seguitela!

venerdì 30 ottobre 2015

il punto pulviscolo: spiegazione

Finalmente inauguro la stagione fredda 2015/16 con un nuovo scaldacollo in pura lana vergine 100%.
Toni del verde anche questa volta, formano delle sfumature che ricordano il muschio.


(Sicuramente ho sbagliato qualche settaggio della reflex ma facciamola passare per buona.)

Spiegazione del punto Pulviscolo
Avviare un numero di maglie pari
1° ferro: eseguire *1 maglia a rovescio, passare il filo dietro, passare una maglia a rovescio senza lavorarla, passare il filo davanti e ripetere da *
Questo vale per tutti i ferri dispari ed è il davanti del lavoro.
2° ferro: lavorare tutte le maglie a rovescio.
Questo vale per tutti i ferri pari ed è il rovescio del lavoro.


Un accessorio in marrone, lavorato con il tricotin, che si può togliere ed usare anche come bracciale. 
Il bottone è vintage pescato dalla famosa scatola dei bottoni ereditata dalla nonna.





sabato 10 ottobre 2015

Fra le pagine di un libro

Lo swap "fra le pagine di un libro" proposto  dall'Isola Creativa è stato come sempre una bella esperienza di scambio e di confronto tra noi partecipanti.
Durante lo swap ognuno di noi ha creato un hand-made  attinente al tema libri ed aggiunto un libro che rispecchia i gusti di chi spedisce, la mia abbinata è stata Angie.
In quel periodo avevo una gran voglia di dolci e di scambiare ricette, così ho pensato a questo libro di pasticceria siciliana che per me è una meraviglia, sia per il modo in cui sono presentate le ricette sia per le immagini che raccontano la nostra tradizione pasticcera.


In abbinamento ho creato un grembiule da cucina molto colorato e fresco come lo stile del libro.


Io ho ricevuto da Anna Idiva un gradito libro accompagnato da una graditissima lettera, proprio come i vecchi tempi, e tanti regalini molto carini.


Con ordine da sinistra la targhetta col mio nome fatta con gli Hama Beads, segnalibro e sacchetto in tela dipinti da Anna che è un artista (quindi ha un valore aggiunto), colori, taccuino per gli appunti ed il libro che è una raccolta di frasi dedicate alle donne, ogni giorno dell'anno ha la sua frase su cui riflettere.



venerdì 18 settembre 2015

Angelo Branduardi-Il dono del cervo



Dimmi Buon Signore che siedi così quieto 
la fine del tuo viaggio che cosa ci portò?
Le teste maculate di feroci tigri, per fartene tappeto delle loro pelli? 
Sulle colline tra il quarto ed il quinto mese, io per cacciare da solo me ne andai.
E fu così che con il cuore in gola un agguato al daino io tendevo,
Ed invece venne il cervo che davanti a me si fermò.

"Piango il mio destino, io presto morirò ed in dono allora io a te offrirò le mie ampie corna,
  mio Buon Signore, dalle mie orecchie tu potrai bere. 
  Un chiaro specchio sarà per te il mio occhio, con il mio pelo pennelli ti farai.
  E se la mia carne cibo ti sarà, la mia pelle ti riscalderà e sarà il mio fegato che coraggio ti darà.
  E così sarà, Buon Signore, che il corpo del tuo vecchio servo sette volte darà frutto, 
  sette volte fiorirà."

Dimmi, Buon Signore, che siedi così quieto la fine del tuo viaggio che cosa ci portò?
Che cosa ci portò?

martedì 15 settembre 2015

Merlino

E cosa gli vuoi dire?
Se la mattina lo trovo così è solo per dirmi che una nuova giornata creativa mi attende...