giovedì 29 dicembre 2016

Amore chiama amore.

Ho capito che la morte non è privazione ma è restituzione, ed è giusto così. Tutti siamo destinati ad andarcene prima o poi, chi su un aereo chi su una nave e chi dentro una bara. Comunque sarà lascerà un posto vuoto e bisogna accettarlo. Tu papà sei andato via in diversi modi e l'ultimo è stata una liberazione dal dolore e dalla sofferenza ed io non piango più per te, ho capito. Ciao papà.

sabato 5 novembre 2016

introspezione

Oggi provo un sentimento molto triste a cui non riesco a dare un nome, è talmente forte che ho il bisogno di metterlo qui, nero su bianco. Provo tanta disistima, tanta disillusione, tanto disamore, non mi piace, è un mix che mi atterrisce ogni giorno di più e mi fa perdere la fiducia negli altri. Tutti fanno a gara a prevaricare l'uno sull'altro, tutti vogliono essere brillanti, tutti cercano un tuo ingenuo sbaglio, una parola, una minima dico minimissima mancanza per darti addosso e farti sentire in difetto, questa cosa non mi piace. No. Non mi piace.

venerdì 5 agosto 2016

Sovracotta militare XIII sec.

 Finalmente sono riuscita a realizzare e concludere uno dei miei progetti più ambiti, la sovracotta Milites Trinacriae; ho cercato di renderla più fedele possibile a ciò che poteva essere nel XIII secolo usando tessuti e filati di lana, cucendo più dettagli possibili a mano e foderando con un tessuto in lino per migliorarne la vestibilità.
Per prima cosa ho cucito la tunica bipartita con la lana gialla e bianca, poi ho aggiunto le Barre d'Aragona.

 Ho eseguito piccoli punti a mano.
 Precisamente punti nascosti.
 All'interno sono visibili come filzette.
 Il mio il mio indice testimonia la dedizione e la precisione dell'esecuzione.
 Anche il pollice non è da meno.
 Ecco l'Aquila Sveva del casato Hohenstaufen.
 Ho usato la tecnica dell'applique su stoffa per creare una base nera su cui ho ricamato.

 Ho intelaiato e iniziato a ricamare.
 Avendo una base il ricamo è stato molto scorrevole.
 Ho utilizzato filo di lana abbastanza grezzo
 i punti erano volutamente imperfetti proprio perchè all'epoca non c'era un abilità sartoriale affinata



martedì 31 maggio 2016

giorni difficili

Si, sono stati giorni molto difficili per me, ma tutto passa e nella vita esiste anche di peggio, quindi non mi lamento, chi cade si rialza sempre o quasi, comunque vada le cose si risolvono.
Commento il tutto con le parole di Alda Merini augurandomi tanta salute, anche se non comando io:
 Ma da queste profonde 
ferite usciranno farfalle libere


giovedì 7 aprile 2016

Kimono con ripresa

Primo esperimento di sartoria con cartamodello a mano libera riuscito!

               



                  

sabato 19 marzo 2016

Il poncho di lana

Al mercato del Giovedì ho comprato uno scampolo di lana bouclèe, a me piacciono tanto i ponchos e le mantelle colorate così ne ho fatto uno per me.


Ho rifinito il collo e l'orlo con un bordino lavorato all'uncinetto.



martedì 15 marzo 2016

Pochette nera e gialla

Durante uno swap a tu per tu con Seleapi ho pensato di realizzare questa pochette nera e gialla, in realtà volevo realizzare qualcosa di più romantico non così moderno ma è venuto fuori questo modello elegante e modaiolo.

Ho usato un tessuto acetato tagliato a laser che ho sovrapposto ad un altro tessuto tecnico giallo, ho rinforzato, foderato, cucito, e questo è il risutato.