venerdì 11 agosto 2017

Assia e i desideri

 Ieri era la notte di San Lorenzo, l'ennesima notte di San Lorenzo, con l'ennesimo falò e le ennesime stelle cadenti e tanti desideri da esprimere. Personalmente ero particolarmente sfiduciata, come sempre i miei bilanci sono disastrosi, mi sono resa conto del mio tempo che è  passato inutilmente, ho pensato che di tutti i miei desideri nessuno si è avverato. Guardavo le mie amiche con i loro figli e i loro mariti accanto, i discorsi che affrontavamo e la serietà che c'era in quell'atmosfera familiare, che nonostante le scaramucce e le battutine tra mogli e mariti, senza dubbio era bellissima. Per un attimo ho pensato dove stia l'errore (se così si possa definire), dove sia mancato quel tassello che pian piano mi ha fatto mancare tutto ciò che ho desiderato fin dall'inizio. E come un rewind ho ripercorso tutta la mia vita pensando alle scelte fatte e a tutto ciò che ho lasciato indietro...quel tassello non l'ho trovato ed improvvisamente (saranno stati i fiori che avevo in testa) mi è venuta in mente questa poesia di Frida Kahlo:


Non si può amare solo con la voglia di amare.

Con il voler amare.

Con il voler restare.
Con il crederci.
Con io lo amo.
Perché poi non basta.
Non regge.
L’amore non basta per amare.
Bisogna che ci sia la storia, per amare.
La vita, per amare.
Non bastano le parole, per amare.
Neanche quelle giuste, bastano.
Neanche le parole d’amore bastano per amare.
Dobbiamo fare una passeggiata.
Dobbiamo cenare insieme.
Leggere un giornale.
Andare a fare la spesa.
Fare una cosa insieme.
Che sia nostra.
Che siamo noi.
Io e te.
Non basta fare sesso per fare l’amore.
Anzi.
Ci vogliono i baci.
Ci vuole anche solo stare con la fronte appoggiata alla fronte.
Per amare ci vuole una storia. Da vivere. Vissuta.
Ci vuole tempo.
Non puoi non esserci mai.
Per amare ci vuole una storia. Da fare e raccontarsi.
Non puoi non aver voglia di parlare.
Non puoi parlare sempre.
Una storia da fare insieme.
Non puoi trovare tutto pronto.
Arrivare quando tutto è fatto.
Io amo solo chi fa la giornata con me.
Chi fa la vita con me.
Chi fa la spesa con me.
Chi fa una passeggiata con me.
Chi fa tempo con me.
Chi fa storia con me.
Non amo se no.
Amo solo chi sa stare tutto con me.
Chi parla con me.
Chi torna da me.
Chi chiama per non dire niente.
Chi mi bacia la testa, tra i capelli, passandomi vicino.
Chi mi porta i capelli indietro.
Io non le voglio le romanticherie.
Voglio le cose che sono nella mia giornata.
Voglio che sono con te.
Fatte con te.
Raccontate a te.
E poi ti racconto le cose solo mie.
Che faccio io.
Entro e esco dalla tua vita.
E tu dalla mia.
Come l’ago che cuce .
Come l’ago che per unire, entra e esce.


P.S. Ho chiesto alla stella cadente di far cambiare idea a mio marito sul fatto di prendere un cagnolino e che Merlino lo accetti di buon grado. Anche se la vedo dura. 

1 commento: