martedì 9 giugno 2015

Buon Compleanno Caro Papà

Oggi è il giorno del tuo compleanno, avresti compiuto 66 anni, sei andato via presto papà mio.
 La vita con te è stata dura, ti ha costretto a stare lontano da noi per via del lavoro e poi improvvisamente la malattia ti ha portato via per sempre.
Ma io penso che tu sei a lavorare nella tua falegnameria così non divento triste, da bambina mi perdevo nei tuoi bellissimi occhi cerulei e mi sedevo buona buona in silenzio ad osservarti, mi piaceva guardare le tue mani che lavoravano il legno e mi piaceva tanto la tua inconfondibile calligrafia quando incolonnavi i numeri nei tuoi infiniti calcoli, sempre numeri scrivevi!
E poi l'odore del tabacco che invadeva la stanza e il tuo russare che si sentiva in tutta la casa di notte, mi faceva sentire al sicuro perchè sapevo che in casa c'era il mio papà. 
Ti chiamavo "popà" e tu a me " Assia oh popà".
Adesso rimangono i ricordi, eri un uomo molto particolare un po' solitario e non ti piacevano i pettegolezzi,  lunatico e distante ma avevi un cuore dolcissimo e dal tuo sguardo capivo che il tuo amore per noi era grandissimo.
Ci sono momenti in cui mi rifugio in terrazza, accendo una sigaretta e improvvisamente mi sento vicina a te, è un gesto solo mio che nessuno potrà mai capire.
Tante volte mi chiedo chissà come sarebbe stato se tu fossi rimasto con noi, ma non potrò mai saperlo, mi manchi papà ma continuerò a sorridere lo stesso...