sabato 15 febbraio 2014

Osja, amore mio



Mia sorella mi ha scritto un messaggio che parlava di Osip Èmil'evic, da fare accaponare la pelle dall'emozione, mi fermo qui.
Penso e rifletto, mi faccio domande che non avranno mai una risposta, trovo inaccettabile il fatto di quanto sia semplice per gli "altri" distruggere, annientare, dissolvere la dignità di un uomo.

Queste sono alcune righe che Osja scrisse a Nadia prima di morire:

« Mia cara bambina,
non c’è praticamente nessuna speranza che questa lettera ti arrivi. Prego Dio che tu capisca quello che sto per dirti: piccola, io non posso né voglio vivere senza di te, tu sei tutta la mia gioia, sei la mia tutta mia, per me è chiaro come la luce del giorno. Mi sei diventata così vicina che parlo tutto il tempo con te, ti chiamo, mi lamento con te. »

1 commento: